Alunni Itineranti

Referente d’Istituto: Prof. Marco Menabò

L’IIS Bruno Munari di Castelmassa in provincia di Rovigo si trova nel territorio del rinomato distretto della giostra altopolesano. Il distretto è conosciuto a livello internazionale per l’eccellenza delle sue produzioni. L’attività principale delle aziende consiste nella produzione ex novo di attrazioni fieristiche stabili e mobili ma anche nella manutenzione e nel rimessaggio durante il periodo invernale.

La produzione di attrazioni fieristiche affonda le sue radici nel 1929 quando la grave crisi economica mondiale spinse molti a riconvertirsi intraprendendo l’attività di “spettacolisti” itineranti: fu proprio in quell’anno che venne presentata alla sagra paesana il primo autoscontro artigianale costruito dalle famiglie Bacchiega e Favalli[1]. Solo nel secondo dopo guerra però l’iniziativa imprenditoriale di pochi divenne il carattere distintivo di un territorio. Ancora oggi nei nostri paesi non è raro vedere partire le carovane all’inizio della primavera per vederle ritornare per il rimessaggio invernale a stagione conclusa.

Ascoltando la voce e le esigenze del tutto inedite di questo territorio, grazie anche e soprattutto all’intervento di mediatori culturali e della fondazione Migrantes, è nato il progetto alunni dello spettacolo viaggiante, come tentativo di risposta al diritto di istruzione garantito a tutti i bambini e i ragazzi italiani, anche a quelli figli di famiglie itineranti.

I figli delle famiglie itineranti sono ragazzi e studenti itineranti; come è precaria la vita delle famiglie così è quella di questi ragazzi: vivere in carovana e non in una casa, non avere una scuola fisica di riferimento ma tante scuole quante sono le piazze toccate durante l’anno, non avere un compagno di banco perché quando si arriva in una scuola nuova il banco spesso non c’è ancora.

Dalla presa di consapevolezza di questi bisogni è nato nel 2012 il progetto rivolto a quanti, proprio a causa dei continui spostamenti della famiglia non possono frequentare la stessa scuola per tutto il periodo di studio.

L’alunno iscritto al nostro Istituto con il progetto “Alunni spettacolo viaggiante” viene così aggregato ad una classe al fine di favorire il raggiungimento degli obiettivi minimi della classe stessa.
I docenti del relativo Consiglio di classe, tramite la figura del coordinatore del progetto, provvedono a fornire agli studenti e alle loro famiglie i riferimenti relativi all’uso della piattaforma on-line appositamente predisposta dalla scuola ove i docenti inseriranno i contenuti affrontati nelle varie discipline e le indicazioni sui libri di testo adottati o eventuale materiale, predisposto dai singoli docenti, su cui studiare.

Il minore è tenuto a sostenere, ogni anno, l’esame di idoneità per l’ammissione alla classe successiva. Nell’intento di agevolare la preparazione e il superamento della prova finale per l’ammissione alla classe successiva, all’alunno è data la possibilità, previ accordi scuola-famiglia, di effettuare prove di verifica nelle varie discipline, laboratori compresi, da svolgersi presso le sedi dell’Istituto, al fine di garantire la valutazione in itinere di apprendimenti e competenze.


[1] Cfr. http://www.museodellagiostra.it/mep/default.aspx?menuid=912