PERCORSI DI ISTRUZIONE E FORMAZIONE PROFESSIONALE

CONVITTO M.T. BELLINI – Trecenta

Convitto Maschile dal Lunedi al Venerdi Semiconvitto maschile e femminile tutti i giorni fino alle 17.00

Cosa fa

In base al D.lgs. 297/1994, art.60,  Istituzione degli istituti professionali
1. Gli istituti professionali sono istituiti con decreto del Ministro della pubblica istruzione, di concerto con il Ministro dell’interno e con il Ministro del tesoro e con gli altri Ministri eventualmente interessati, acquisita l’indicazione vincolante dell’ordine di priorità della regione competente.
2. Il decreto determina il contributo annuo a carico dello Stato per la istituzione e il funzionamento degli istituti e gli oneri assunti dagli enti locali e gli eventuali oneri assunti, agli stessi fini, da enti e privati. Lo stesso decreto può inoltre istituire, sempre che non ne derivi maggior onere per l’erario, un convitto annessoall’istituto professionale e determinarne le norme sull’ordinamento, sul funzionamento e sull’amministrazione

L’Istituzione convittuale ha come obiettivo principale quello di promuovere la crescita  umana, civile, culturale e sociale degli allievi che ne prendono parte, in sinergia con la famiglia e la scuola.

Il Convitto Annesso all’IPSAA “M.T. Bellini” nasce nel primo dopoguerra per volontà dei fratelli Mario e Teodosio Bellini, che con grande lungimiranza e spirito di mecenate, hanno donato allo Stato parte dei loro beni affinché venisse istituita, in Trecenta, una Scuola Agraria con annesso Convitto.

Tra i precursori  ed artefici dei  principali cambiamenti  e  trasformazioni  nel mondo agrario nell’Italia del Nord a cavallo fra le due guerre, i Bellini sono stati agricoltori, ma anche  sperimentatori ,  divulgatori  di innovazioni tecniche  e colturali ed industriali; hanno inoltre ricoperto  ruoli importanti nella pubblica amministrazione.   Essi rappresentano il passaggio dalla vecchia concezione di latifondismo, alla nuova figura dell’imprenditore agricolo che  si occupa attivamente della propria azienda e si affaccia  anche all’industria di trasformazione.

Il Convitto é situato al primo piano dello storico  “Palazzo Bellini”, nel centro della cittadina di  Trecenta (RO), ed è l’unico presente nella provincia di Rovigo.

La sua centralità geografica, lo rende funzionale anche agli studenti delle province limitrofe che intendono usufruire di una struttura scolastica e residenziale dove, oltre alla ormai tradizionale ospitalità, si possono attuare importanti esperienze di socializzazione che hanno come riferimento l’adolescente.

Il Collegamento con le sedi degli Istituti di Castelmassa e Badia, nelle fasce orarie scolastiche, è garantito dal servizio di trasporto pubblico.

Gli studenti soggiornano dalle ore 8.00 del lunedì alle ore 17.00 del venerdì successivo  ed usufruiscono di assistenza continuativa (durante il giorno e la notte) da parte del personale educativo che si dedica con particolare attenzione agli aspetti formativi guidando i ragazzi durante le attività di studio.

Lo studente ha quindi la possibilità di vivere l’ambiente scolastico nella sua completezza, con sale ricreative, sale studio, biblioteca, sala audiovisivi, cucina, mense, infermeria e dormitori.

Una soluzione in grado di coniugare ospitalità, socializzazione e frequenza scolastica in un ambiente gradevole, funzionale ed opportunamente attrezzato, che va a favorire l’aggregazione sociale con varie attività culturali, ricreativo-sportive, e l’attività di studio pomeridiano condotto e gestito dagli Educatori del Convitto.

Il Semiconvitto, invece, può essere frequentato sia dai MASCHI che dalle FEMMINE.

Risponde alle esigenze delle famiglie ospitando studenti e studentesse fino alle ore 17.00 dal lunedì al venerdì ed offrendo gli stessi servizi del Convitto, escluso il pernottamento.

Organizzazione e contatti

Dipende da